La
Casa

La casa è scavata nella roccia di porfido, dove arte e architettura si compongono per dare vita ad un luogo suggestivo. La posizione geografica, il particolare contesto naturale uniti alla scelta dei materiali e all’intervento di artisti internazionali, la rendono unica.

 

Il progetto della casa è dell’architetto Walter Angonese che, affiancato dal collega Andrea Marastoni, concretizza l’idea  del suo committente. La scelta condivisa è di dar vita ad un edificio in cui la dimensione domestica e quella museale possano convivere in modo che i visitatori si sentano benvenuti.

Si scava nella roccia per far spazio alle superfici che diventeranno le sale espositive, gli uffici e la biblioteca, insieme alle stanze ad uso privato.

 

Il porfido estratto dalla montagna viene macinato, lavorato in modo che ritorni, modificato, nella sua sede originaria ma questa volta modellato sulla forma della casa museo.

Fondazione Antonio Dalle Nogare. Ph: Jürgen Eheim

Fondazione Antonio Dalle Nogare. Ph: Jürgen Eheim

Tombak, legno di rovere grezzo e ampie vetrate completano l’edificio assegnandogli un carattere contemporaneo ma caldo al tempo stesso. Le sale espositive sono concepite come grandi open space, in cui qualsiasi opera d’arte trova il giusto spazio per respirare.

Fondazione Antonio Dalle Nogare. Ph: Jürgen Eheim

Alla sua edificazione partecipano artisti chiamati per realizzare opere d’arte site specific già in corso d’opera, come gli americani Robert Barry che realizza un enorme lettering per le vetrate della biblioteca e Dan Graham che progetta un grande padiglione.

E’ un sogno che si avvera.

Fondazione Antonio Dalle Nogare. Ph: Jürgen Eheim

Installation view Robert Barry, “Beyond, instead, possibile…” 2012

Dall’autunno 2011 è aperta ad un pubblico di appassionati d’arte e architettura e da quel momento in poi, altri artisti sono intervenuti nello spazio, per completarlo, modificarlo e interpretarlo, ciascuno a modo suo.

 

E’ qui che la Fondazione Antonio Dalle Nogare svolge la propria attività, è qui che altri giovani artisti sperimentano la loro arte e molti architetti trovano ispirazione.

 

La casa è un luogo di incontro  per chiunque sia interessato al contemporaneo.

Come visitare

La Fondazione offre visite guidate nei seguenti orari:
Giovedi e venerdi dalle ore 10.00 alle 12.00
e dalle ore 14.00 alle ore 17.00
Sabato dalle ore 10.00 alle ore 12.00

 

Le visite vanno prenotate via mail all’indirizzo:
visit@fondazioneantoniodallenogare.com

 

Il numero massimo dei visitatori per ogni visita è di 20 persone.
Durata della visita: circa 1 ora.
Ingresso gratuito.

Fondazione Antonio Dalle Nogare, 2010. Ph: Piero Perra

Fondazione Antonio Dalle Nogare, 2010. Ph: Piero Perra

Robert Barry, Antonio Dalle Nogare, Walter Angonese, Massimo Minini. Fondazione Antonio Dalle Nogare, 2011. Ph: Piero Perra

Fondazione Antonio Dalle Nogare, 2010. Ph: Piero Perra

Fondazione Antonio Dalle Nogare, 2010. Ph: Piero Perra

Fondazione Antonio Dalle Nogare Press Kit

Download

Instagram

Facebook

Colophon

Privacy