Collezione

La collezione

 

La collezione privata di Antonio Dalle Nogare nasce a metà degli anni Ottanta. Al centro della collezione la sua passione per l’arte concettuale e minimal, con opere dei maestri della seconda metà del XX secolo – si citano tra gli altri Carl Andre, Robert Barry, Günther Förg, Dan Graham, On Kawara, Martin Kippenberger, Joseph Kosuth, Richard Long, Piero Manzoni, Olivier Mosset, Blinky Palermo, Richard Long, James Turrell – così come dei protagonisti dell’Arte Povera – Giovanni Anselmo, Luciano Fabro, Jannis Kounellis, Giuseppe Penone ed altri.

 

A questo nucleo fondamentale si aggiungono costantemente opere di artisti contemporanei, che nelle sale espositive si interfacciano in un dialogo concettuale con i grandi maestri.

 

Fin dall’inizio della sua attività, la Fondazione ha voluto mettere a disposizione del pubblico una selezione di queste opere, promuovendo una quotidiana convivenza con la pratica artistica dei maestri contemporanei. Si è voluto realizzare uno spazio che fosse luogo di fruizione concettuale, intellettuale ed estetico, aperto a tutti gli interessati.

 

L’allestimento delle opere della collezione, che trova spazio nelle due sale al primo piano della Fondazione, è curato dal direttore artistico Vincenzo de Bellis.

 

Per meglio accompagnare i visitatori nel percorso espositivo, la Fondazione offre visite guidate gratuite alla collezione e alle mostre in corso tutti i venerdì alle 18.00 e il sabato alle 11.00. L’ingresso è sempre gratuito. Per ulteriori informazioni vi invitiamo a consultare la pagina Visita.

Instagram

Facebook

Press Kit

Colophon

Privacy

Ricevi la nostra newsletter

Seguici